1/4

Nuovo Parlamento Tedesco.

Berlino. 1994

Paolo Zermani.Con Bianca Maria Bergonzi.

La costruzione del Parlamento per la ritrovata unità tedesca nell’area di Spreebogen esalta il rapporto tra le preesistenze monumentali e naturali, il Reichstag per primo, poi Tiergarten e il fiume, che da elemento di segnatura confinaria tra le due Berlino ne diviene elemento di giunzione.
Il sistema insediativo è affidato ad edifici ponte che si protendono come schematiche falangi da una riva all’altra della Sprea, integrandosi alla viabilità, mentre un edificio circolare, contrapposto al Reichstag, contiene la nuova Cancelleria, regolando la rotazione dell’intero impianto e misurando la grande piazza per le parate.
Gli edifici-ponte contengono le funzioni amministrative e ministeriali.
Tutto il resto è erba, foresta, fiume.
Il gesto di riconciliazione (la mano tesa) configura un sistema di ponti osservabile anche dal fiume,conserva l’eredità dei monumenti,ma ne modifica le valenze simboliche, immergendo gli atti della storia e quelli della contemporaneità in una impaginazione ambientale che si riferisce alla lunga durata della tradizione e dell’epica germanica.

© 2017 by Zermani Associati

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now